ABONNEZ-VOUS À LA NEWSLETTER !

Bertold Brecht: L’eccezione e la Regola

Catégories : 1-Tous les événements, Théâtre,

Lieu : Grande Salle Rheinsheim

En raison de la persistance de l’épidémie de COVID-19 et dans le respect des recommandations du gouvernement luxembourgeois sur le maintien des mesures de protection, des règles tel que distanciation, port du masque, limitation du nombre d’entrées ou des participants seront appliqués selon le type d’activité.
En règle générale les salles sont toujours désinfectée et gels et masques sont à disposition des tous.
Nous sommes conscients des difficultés imposées, mais nous sommes certains que le respect de ces lignes directrices, nous permettra de sortir finalement de ce cauchemar.
Amusons-nous… mais avec prudence.


NOUS SOMMES AU REGRET DE VOUS INFORMER QUE,

A CAUSE DE LA SITUATION SANITAIRE ACTUELLE,

LE SPECTACLE EST REPORTE A UNE NOUVELLE DATE.

LES TICKETS ACHETÉS RESTENT VALABLES.


 

La compagnia Theatralia di Livorno

presenta

 

L’ECCEZIONE E LA REGOLA

opera teatrale liberamente tratta dall’omonima piéce di Bertolt Brecht

21-22 novembre 2020 – ore 19:00

 

con : Alessandra Carlesi e Ida Cuccia

Riduzione e messa in scena: Pietro Cennamo

 

 

« … delle Regole sempre più concepite per il bene di pochi e per la sofferta sopravvivenza di molti.
Regole che ci vorrebbero sempre più bestie, ignoranti e noncuranti della diversità altrui,
… delle Eccezioni per chi si trova spesso ai margini e non rientra in nessuna categoria sociale « sicura », sotto controllo. »

 

 


 

Sinossi

L’eccezione e la regola è, in pratica, una parabola. I due personaggi principali: il mercante, ricco ed il portatore, povero, conducono un viaggio attraverso il deserto; il secondo, ovviamente, al soldo del primo.

Si perdono. Essendo in un deserto si trovano in difficoltà per mancanza di acqua.

Il portatore, ovvero il povero, porge una borraccia al mercante. Quest’ultimo spaventato dal gesto estrae la pistola, gli spara e lo uccide.

Il giudice lo assolverà in quanto la regola avrebbe previsto che il portatore, povero, tutto avrebbe potuto fare meno che donare la propria borraccia al ricco mercante, il quale, a sua volta, tutto avrebbe potuto pensare, meno che il portatore gli porgesse la sua borraccia piena d’acqua.

Quindi il suo gesto, ovvero lo sparare, altro non era stato che una legittima difesa, in pratica la regola voleva che il portatore non offrisse la sua acqua, quindi il suo gesto era solo e semplicemente un’eccezione.

Il giusto contesto della legge borghese, premia ovviamente la regola e non prevede l’eccezione.

 


 

La messa in scena curata da Pietro Cennamo si avvale delle musiche originali di Alberto Paloscia.

Come si conviene nella tradizione delle opere brechtiane gli interpreti e il coro (Tiziana Gasperi, Andrea Thiene, Valentina Buggione, Marco Capitani, Andrea Benetti) sotto la direzione di Patrizia Amoretti, si cimenteranno anche in una selezione di canti del repertorio brechtiano.

Al pianoforte Gianni Cigna.

 


 

Opera originale: L’eccezione e la regola di Bertold Brecht, 1929/1930.

Riduzione e messa in scena: Pietro Cennamo

Musiche a cura di: Alberto Paloscia

In scena: Alessandra Carlesi e Ida Cuccia

Direzione del coro: Patrizia Amoretti

Artisti del coro: Tiziana Gasperi, Andrea Thiene, Valentina Buggione, Marco Capitani, Andrea Benetti

Al pianoforte: Gianni Cigna

 

Chi é « La compagnia Theatralia di Livorno »

 


 

            
     
     

 

Promotori: Sezione Anpi-Lussemburgo, Centre Culturel Altrimenti, Circolo culturale Eugenio Curiel

Con il supporto del Teatro Carlo Goldoni di Livorno e del Centre Culturel Altrimenti

 


 

21 novembre 2020

22 novembre

 

Nous sommes au regret de vous informer que, a cause de la situation sanitaire actuelle, le spectacle est reporté à une nouvelle date.

Les tickets achetés restent valables.


Pour informations et réservations:

+ 352 28778977 – cultura@altrimenti.lu